Ripensare il Turismo Culturale in Europa e non solo

TEXTOUR è un progetto finanziato dall’UE che co-progetta strategie pionieristiche e sostenibili di turismo culturale per migliorare le aree svantaggiate in Europa e non solo.

Textour

Il nostro obbiettivo? Integrare il patrimonio culturale, le attività turistiche e le comunità locali in modo sostenibile. Il risultato? Un ambiente più verde, un’economia più sana e persone più felici.

Crespi d’Adda

La Company Town meglio conservata dell'Europa meridionale

Patrimonio Culturale

Patrimonio Culturale

Patrimonio industriale

Patrimonio industriale

Area remota

Area remota

Crespi d’Adda

Crespi d’Adda è un pittoresco borgo costruito dalla Famiglia Crespi tra l’800 e il ‘900 per i dipendenti (e le loro famiglie) della fabbrica tessile che sorge proprio accanto al paese. Crespi d’Adda – descritto come “eccezionale esempio del fenomeno delle company town, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”– è stato inserito nella World Heritage List dell’UNESCO nel 1995. Il borgo è il perfetto modello di complesso architettonico che illustra un periodo storico piuttosto significativo: la nascita dell’industria moderna italiana. Il borgo, inoltre, è ben conservato e mantiene ancora oggi i suoi originari aspetti urbanistici e architettonici. Il sito è uno dei 10 siti UNESCO della regione Lombardia.

 

Nell’ambito di TExTOUR, CRESPI D’ADDA mira a:

 

  • Aumentare la visibilità del sito e migliorare l’esperienza per i turisti
  • Stimolare l’economia locale e il turismo attraverso la produzione e la commercializzazione di nuovi servizi
  • Preservare il paesaggio industriale e culturale
  • Aumentare la consapevolezza delle persone sul tema del paesaggio culturale
  • Definire una gestione integrata con gli altri siti UNESCO della Regione Lombardia

 

Credits foto di copertina: Associazione Crespi D’adda – Photographer Walter Carrera

Siti pilota

Otto ambiti di “turismo culturale” diversi e complementari consentiranno di sperimentare un’ampia gamma di scenari: interni e costieri, rurali e urbani e remoti.